Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

CulturaPolitica

Gagliarda riunione del Consiglio comunale con interrogazioni decise sui più svariati argomenti e risposte altrettanto ferme. Ampia panoramica sullo stato degli impianti sportivi.

Il Consiglio comunale che ha tenuto impegnati sindaco, assessori e consiglieri per oltre quattro ore e mezza è stato contraddistinto da una serie di interrogazioni giunte da Ripensare Tempio, dalla consigliera Alessandra Amic e dalle risposte dei vari assessori chiamati in causa. Ha preferito non presentare interrogazioni invece Tempio Libera nel quale ieri era assente per impegni professionali avvocato Monica Liguori. “Questo gruppo consiliare, ha dichiarato Antonio Balata, in questa tornata natalizia, non presenterà interrogazioni. Si riserva però di ripresentare tutte le interrogazioni finora fatte, nella prossima riunione, se nel frattempo non avrà ottenuto risposte adeguate a quelle sinora proposte”. Lo stesso Antonio Balata ha chiest che il Consiglio comunale elevasse un pensiero alla memoria del giornalista Antonio Megalizzi, il giovane reporter ucciso nell’attentato di Strasburgo dell’11 dicembre scorso. Invito subito accolto dal sindaco che ha invitato il Consiglio ad osservare un minuto di silenzio. Subito dopo è cominciata una lunga serie di interrogazioni con Antonio Addis e Daniela Campra di Ripensare Tempio e con Alessandra Amic, indipendente, che ha aperto, per così dire, un lungo contenzioso con la giunta che merita uno spazio a se stante. Molte, ieri, le risposte a interrogazioni precedenti. Particolarmente importante e pregna di notizie quella fornita da Gianni Addis, assessore sport e spettacolo che, anche a nome di Francesco Quargnenti assessore ai lavori pubblici, ha presentato lo stato dei fatti sugli impianti sportivi, sui quali si accentrano diverse critiche. Lo stato dei fatti, secondo la relazione di Gianni Addis, è la seguente:

Palestra scuola media n.2. I lavori di adeguamento sono già completati. E’ stata predisposta la determinazione per l’approvazione della contabilità finale e si è in attesa del visto contabile. Il prossimo impegno consiste nell’invio del documenti ai Vigili del Fuoco per il controllo finale. Il costo dell’intervento è di 39 mila euro”.

Palazzetto dello Sport. Per il Palazzetto dello sport che fa acqua da tutte le parti e che praticamente non è ancora agibile è stato predisposto un nuovo computo per il completamento degli interventi di impermeabilizzazione che dovrebbero rendere la struttura utilizzabile in pieno. La gara per l’aggiudicazione dei lavori verrà pubblica fra pochi giorni e comunque entro quest’anno. Il costo dell’intervento, descritto minuziosamente da Gianni Addis, sarà di  oltre 48 mila euro.

Palazzetto Covre. Nell’elenco anche il Palazzetto Covre, attualmente inagibile e per la cui completa ristrutturazione sempre entro questo mese verranno applicati 28 mila euro di Avanzo di amministrazione con relativo affidamento dei lavori. Nel lungo elenco di impianti sportivi anche lo stadio Nino Manconi, i Campi da Tennis, il Campetto di Spinsateddu il nuovo Campo calcetto di Bassacutena ed infine il vecchio campo sportivo Bernardo Demuro. (a.m.)

Related posts
AttualitàCronacaPolitica

1640 firme per difendere il Dettori

AttualitàCronacaPolitica

Antonio Balata a difesa del Dettori

AttualitàCronacaPolitica

Nervosa riunione del Consiglio Comunale

AttualitàCronacaPolitica

Tempio Sassari e la Malasanità

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *