Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

AttualitàPolitica

L’Assessore Addis risponde a Tempio Libera su De Andrè

11 gennaio 2019 – 20 anni dalla morte di De Andrè

“Sulla base del rapporto speciale che lega l’Amministrazione Comunale con la signora Dori Ghezzi si è ritenuto di non commemorare ufficialmente la ricorrenza dell’11 gennaio. Piuttosto di celebrare il grande artista nelle sue molteplici espressioni artistiche durante l’arco dell’anno con iniziative mirate. Scelta presa, inoltre, di comune accordo con la moglie del cantautore.”

La risposta dell’Assessore Addis

Ad affermarlo, in una lunga lettera, manoscritta, inviata a la Nuova Sardegna, è l’assessore Gianni Addis. Per rispondere alla nota di Tempio Libera, in cui si accusava l’Amministrazione Comunale di avere ignorato l’anniversario della morte del grande cantautore. Considerato che per 24 anni è stato cittadino tempiese a tutti gli effetti.

Gianni Addis spiega: “D’accordo con Dori Ghezzi, sono state, volutamente, non prese in considerazioni, alcune proposte pervenute all’Amministrazione a proposito dell’anniversario della morte. Puntando invece su temi che valorizzeranno la figura di De Andrè sotto l’aspetto culturale (letteratura, poesia, musica), scevri da contenuti meramente commemorativi.

Il legame che unisce l’Amministrazione Comunale e quindi, anche, il sottoscritto alla figura di Fabrizio de Andrè ed alla sua famiglia, scrive l’assessore Gianni Addis, non è né di facciata né di comodo, tantomeno di subdolo utilizzo a scopo politico. Si tratta invece di una autentica e sincera comunione di sentimenti di gratitudine, stima e riconoscenza nonché di totale condivisione delle iniziative che nel corso degli anni sono state poste in essere, anche dalle Amministrazioni precedenti, per celebrare e commemorare un Artista al quale la nostra città è stata fortemente legata mentre era in vita e tributandogli, dopo la prematura morte, indelebili segni di affettuosa amicizia e gratitudine”.

I progetti per commemorare Faber

L’assessore Addis nella sua risposta, ricorda, inoltre, che “proprio per onorare ed esaltare la memoria del cantautore genovese è in fase di realizzazione, perché già appaltato, il progetto di ottimizzazione in termini di allestimento multimediale dello Spazio Faber che prevede l’utilizzo di tecnologia di “realtà aumentata” con animazione e musica, attivabile tramite l’utilizzo di smartphone e tablet a cui si aggiungerà l’installazione di un totem multimediale interattivo per la visualizzazione delle foto digitalizzate e convertite al 3D passivo, con numerosi altri accorgimenti informativi digitali”.

Gianni Addis, infine, anticipa anche che è’ in programma per il 21 e 22 luglio 2019 il festival “Faber”con il concerto di un famoso artista. Accompagnato, inoltre, da un cartellone di eventi di assoluti valore artistico. Tra cui un festival letterario che permetta, soprattutto ai giovani, di conoscere De Andrè come riferimento culturale per diverse generazioni a partire dal 68.

Non una dimenticanza, quindi, quella dell’11 gennaio ma semplicemente una programmazione concordata per ricordare, con il benestare della famiglia, il grande artista.

Related posts
AttualitàCronaca

Olbia: Rom brucia rifiuti pericolosi

AttualitàCronaca

Arzachena: rinascita del centro col Piano strategico

AttualitàCronaca

La Maddalena: 19 lavoratori in nero, 7 denunciatI

AttualitàCronaca

Alghero: rapina in un noto bar del centro

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *