Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

AttualitàCronacaPolitica

Andrea Biancareddu si è dimesso

Protesta contro le gravi carenze sanitarie del Paolo Dettori e della Sanità sul territorio.

A distanza di tre anni e sette mesi dalla sua elezione a Sindaco, Andrea Biancareddu, ha presentato, venerdì 25 gennaio, le sue dimissioni. Per protestare contro i provvedimenti attuati dalla Giunta Regionale, dall’Assessore alla Sanità, Luigi Arru, dall’Ats e dall’Assl di Olbia, nei confronti del Paolo Dettori. “Costantemente fatto oggetto di razzie e ingiustizie” in particolare e della Sanità in alta Gallura in generale.

La firma alle 18,14

“In questi quattro anni, nonostante le nostre motivate e reiterate richieste per una sanità migliore e diversa, recita la dichiarazione di Biancareddu, nulla si è concretizzato. (Dichiarazione firmata alle ore 18,14 nelle mani del Segretario Generale Silvano Cavallotti Aisoni, in una sala ricolma di gente in ogni ordine di posti). Dinanzi ai responsabili della Sanità abbiamo motivato le nostre istanze e le giuste esigenze. Che sono divenute vere e proprie emergenze soprattutto in considerazione delle peculiarità di questo territorio, rimaste tutte irresponsabilmente inascoltate.

Vuote promesse

Di ciò che è stato promesso, prosegue Biancareddu, (che ricorda le marce di protesta, le denunce al Tar, le fiaccolate, le ispezioni, le diffide e le ordinanze), nulla è stato concretizzato. Abbiamo avuto solo promesse sempre puntualmente smentite.

Decisioni nefaste

Per questi motivi, dopo tutto quello che abbiamo fatto e che hanno fatto i cittadini di questo territorio, prendo atto con profonda amarezza che siamo di fronte a decisioni disastrose e nefaste già prese altrove. La salute della gente in generale e di quella di questo territorio in particolare, prosegue Biancareddu con la voce rotta dal pianto che lo costringe più volte ad interrompersi, per me viene prima di tutto.

Dimissioni

Mio malgrado, in segno di protesta, manifestando la mia profonda delusione per l’assenza di qualsivoglia considerazione riservata all’alta Gallura da parte delle istituzioni regionali, alle quali ascrivo per intero tutta la responsabilità negativa degli esiti, intendo mantenere gli impegni presi di fronte alla città e rassegnare le mie dimissioni”.

Ringraziamenti

Biancareddu, più volte interrotto dagli applausi del pubblico, coglie l’occasione per “ringraziare i cittadini, gli Assessori, per la preziosa collaborazione, i consiglieri comunali per il loro contributo, il Segretario Generale, i dirigenti e i dipendenti comunali per il costante, continuo e leale impegno lavorativo profuso in questi anni di mandato amministrativo della città”. In apertura dell’assemblea Andrea Biancareddu ha ripercorso passo, passo e documenti alla mano, il lungo dolorosissimo calvario affrontato. Non solo da lui ma dall’intera città nella lunga battaglia per ottenere il rispetto di un diritto costituzionale quale è quello della salute.

Scenario sulle Regionali

Le dimissioni di Biancareddu, candidato alle prossime regionali, ha già scatenato in città una serie di reazioni. Destinate sicuramente ad ampliarsi con il procedere della campagna elettorale.

Related posts
AttualitàCronaca

Ats-Assl si scusa per i disservizi del Centro Trasfusionale

Attualità

Rinnovata la convenzione fra Comune e Protezione civile Alta Gallura. Soddisfatto l’assessore Francesco Quargnenti.

AttualitàCronaca

Centro Trasfusionale del Dettori: un “dejà vu”

AttualitàCronaca

Scandalo al Centro Trasfusionale

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *