Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

AttualitàGiovani

Sostegno dei bambini ai Pastori Sardi

Giornata speciale ed importante, alla Scuola d’infanzia L’Arcobaleno di Tempio, dedicata alla solidarietà verso i pastori sardi.

“Una semplice scritta, ci racconta la responsabile Caterina Tamponi, su un lenzuolo bianco che ha un significato fortissimo, perche’ simboleggia la vicinanza del popolo sardo ad una categoria di lavoratori troppo spesso sottovalutata, dimenticata e purtroppo, in alcuni contesti, derisa.”

“La scuola, prosegue Tamponi, ad ogni livello, ha il dovere sociale, civile, morale, oltre che educativo, di sostenere azioni così forti come quelle a cui stiamo assistendo in questi giorni. Il diritto ad un lavoro giustamente retribuito non porta con se un semplice strascico di tipo economico. Dietro ogni attività’ lavorativa vi e’ passione, fatica, impegno, dedizione. C’è la vita di una persona e ancor di più la sua dignità”.

Come responsabile della scuola d’infanzia L’Arcorbaleno, ci spiega Caterina Tamponi, ha sentito il dovere di partecipare simbolicamente alla protesta dei Pastori Sardi. “Ai bambini si possono trasmettere fin da subito concetti come la solidarietà’, la partecipazione attiva o il senso di giustizia. Basta un semplice disegno, un racconto o una canzone. Nei bambini non esistono preconcetti, perché sono puri ed infinitamente buoni. Guardano al prossimo con amore immediato.”

“Il nostro lavoro, in quanto educatori, e’ soprattutto quello di sviluppare il buono che vi e’ già’ insito dentro ciascuno di loro. In modo che possano essere adulti per i quali valori come rispetto, accoglienza, solidarietà’ non siano mere parole lette su una rivista ma profondi modi di essere.”

“Ciascuno di noi può’ cambiare un pezzo di mondo.”

Related posts
AttualitàCronaca

Ats-Assl si scusa per i disservizi del Centro Trasfusionale

Attualità

Rinnovata la convenzione fra Comune e Protezione civile Alta Gallura. Soddisfatto l’assessore Francesco Quargnenti.

AttualitàCronaca

Centro Trasfusionale del Dettori: un “dejà vu”

AttualitàCronaca

Scandalo al Centro Trasfusionale

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *