Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

AttualitàEventiGiovaniTradizioni

Inaugura il carnevale tempiese una grandissima sfilata baciata da una bella giornata

Se il buon giorno si vede dal mattino, diciamo subito che le previsioni sulle prossime manifestazioni del Carnevale tempiese appaiono radiose. Infatti, la prima sfilata, degli oltre trenta gruppi, fra carri a concorso ed estemporanei, baciata da una giornata di sole, anche se fredda soprattutto al tramonto, è stata all’altezza delle aspettative.

Dieci carri ben costruiti che dimostrano la padronanza dei carrascialai nell’uso della carta pesta, dei colori e delle movimentazioni. Per la giuria che dovrà classificare i primi tre carri, davvero un difficile compito. Non meno belli e divertenti gli oltre venti gruppi estemporanei che non hanno regole tecniche da osservare e che in piena libertà, anche su una vecchia moto carrozzella, per esempio, o su un vecchio calesse, propongono con arguzia, allegorie e satire feroci. Come ad esempio quella su l’ex assessore regionale Arru, rappresentato come uno bieco sceicco del Qatar.

Non meno feroce ed arguta la figura di re Giorgio, realizzata su incarico della Pro Loco, da Antonio Asara, ottimo cartapestaio di Tempio che ha realizzato anche Mannena, la futura sposa del sovrano. Re Giorgio, che solitamente era rappresentato da un potente del mondo, quest’anno ha assunto le immagini minacciose di un anonimo boss di periferia che guarda tutti dall’alto con disprezzo mentre fuma il suo sigaro. Le scommesse ora si fanno sulle sembianze della popolana Mannena, che farà la sua apparizione domenica 3 marzo nella seconda sfilata quando andrà sposa al re del carnevale.

Questi i carri a concorso che hanno sfilato giovedi in quest’ordine:

  • la Compagnia di San Giuseppe con il carro “La Maledizione di Tutankamon
  • la Burrula Agghjesa con il carro “Tempio HorrorCcircus – lo Show dei Fenomeni
  • The Crazy Carnival con il carro “Manifesto Cyborg
  • Quelli del Karnevale con il carro “La storia degli anni ’90
  • Il Gruppo Folk con il carro “Missione Monna Lisa
  • I Vampiricon il carro “I pirati del Governatore
  • La Tribù dei Pagliacci con il carro “Due Galli in un Pollaio
  • La Vecchia Guardia con il carro “I Giullari
  • La Cionfra con il carro “E’ Arrivata la Mamma di lu Soli
  • ed infine il carro New Group con “The Gospel Voice“.

Già detto degli estemporanei, sicuramente da citare anche la Corte di Re Giorgio, le bellissime Carrascialine che hanno allietato il pubblico con i loro balli, gli ambasciatori e gli autori delle musiche originali, fra cui Giuseppe Anfossi, Domenico Dettori, Enrico Sotgiu e Gian Marco Pasella ed infine la loro musa ispiratrice: la bellissima Beatrice, identificata a Tempio come la figlia di Ignazio.

Il brano si intitola “Si tu voi” e nei giorni scorsi è stato presento nel corso di affollatissime serate in diversi centri della Gallura. Valutata sulle quattromila persone la presenza di spettatori. Attento e preparato infine il servizio d’ordine. Unica osservazione sulla sfilata, troppo distacco fra un carro e l’altro.

Related posts
Attualità

Reazioni politiche al ritrovato accordo all’interno della maggioranza

Attualità

In Città, si ricompatta la maggioranza consiliare

Attualità

Silenzio dell’Anas dopo la rinuncia dell’Impresa Imp di Carloforte ai lavori su Monte Pinu

Attualità

Il Pd tempiese attacca la giunta.

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *