Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

AttualitàCulturaEventiTradizioni

40 mila persone assistono al matrimonio di re Giorgio con la popolana Mannena.

Quaranta mila persone, poco più, poco meno, hanno assistito al matrimonio di re Giorgio con la popolana Mannena, durante la fastosa sfilata che dalle 15,30 alla 19, ha accompagnato il corteo nuziale composto da 10 carri a concorso con oltre quattromila figuranti al seguito cui hanno fatto festosa corona anche una ventina di gruppi estemporanei con altrettante realizzazioni e allegorie.

Tutte divertenti ed argute, rivolte indifferentemente a destra e a manca, senza dimenticare nello specifico l’ormai ex assessore regionale alla Sanità, Luigi Arru, assurto ormai al rango di coperchio, buono a coprire qualunque tipo di disservizio. Ma tant’è. Il carnevale tempiese è anche questo. Uno sberleffo al potere oltre che a noi stessi, prima di rituffarsi nella quotidianità.

La sfilata, favorita da una giornata primaverile che si è poi raffreddata col calar della sera, dopo la presentazione della Maschera Gadduresa, delle Carrascialine, della banda musicale Città di Tempio, dell’inno del carnevale 2019 “Si tu voi”  composta da Giuseppe Anfossi, Domenico Dettori, Enrico Sotgiu e Gian Marco Pasella, è proseguita con gli sbandieratori di Arezzo, gli ambasciatori del Re, le ballerine brasiliane, e la principessa Mannena, splendida come solo una sposa può esserlo nel giorno del suo matrimonio. Destinato pare a durare poco, a causa della malefatte del re che… cento ne pensa e cento ne fa, sempre però a discapito del popolo.

A seguire, molto ammirate ed applaudite le Latin Majorettes di Tempio e le Jade Dragon Cheerleaders di Bolzano e Bologna, con le quali il gruppo tempiese ha dato inizio, da qualche tempo a questa parte, ad una proficua collaborazione.

Ad  aprire invece, la parata dei carri allegorici a concorso è stato il gruppo Quelli del carnevale che ha presentato il carro La storia degli anni 90,  seguito dal Gruppo folk con Missione Monna Lisa, La Vecchia Guardia con I Giullari, la Burrula Agghjesa con il carro, Tempio horror circus-lo show dei fenomeni,  New Group con The gospel voice, la Cionfra con E’ arrivata la mamma di lu soli, i Vampiri con I pirati del governatore, The Crazy Carnival con manifesto Cyborg, La Tribù dei pagliacci ed infine La Compagnia di San Giuseppe con La Maledizione di Tutankamen.

Martedì si replica e si chiude con il processo ed il rogo tradizionale di Giorgio.

RE GIORGIO – CARRASCIALI TIMPIESU 2019
FIGURANTI – CARRASCIALI TIMPIESU 2019
Related posts
AttualitàCronaca

Ats-Assl si scusa per i disservizi del Centro Trasfusionale

Attualità

Rinnovata la convenzione fra Comune e Protezione civile Alta Gallura. Soddisfatto l’assessore Francesco Quargnenti.

AttualitàCronaca

Centro Trasfusionale del Dettori: un “dejà vu”

AttualitàCronaca

Scandalo al Centro Trasfusionale

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *