Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

AttualitàCronaca

Scandalo al Centro Trasfusionale

Personale incolpevole

Allontanati, dopo oltre due ore di attesa e senza essere sottoposti a salasso, venti donatori di sangue, recatisi al Centro Trasfusionale del Paolo Dettori. Molti di loro si erano recati a donare a nome e per conto di due pazienti di Tempio. Che dovevano sottoporsi, a Sassari, a delicati interventi chirurgici. Purtroppo per giocoforza rimandati.

Direttivo Avis

La denuncia, oltre che dai donatori, arriva anche dal Direttivo dell’Avis comunale Tempio-Aggius per bocca della sua presidente, Rita Caterina Secci. Che ha denunciato l’incredibile episodio alle competenti autorità sanitarie, chiedendo un incontro immediato con i responsabili regionali e provinciali.

Infermiere assente

“Con la presente, il direttivo della sezione Avis Tempio-Aggius, scrive il documento, rende noto che, nella giornata del 16 marzo, dedicata alla raccolta programmata, da oltre 2 mesi, da parte dell’Avis di Tempio-Aggius, venti donatori, (fra cui diversi specificatamente per dei pazienti tempiesi ricoverati a Sassari, in attesa di intervento – ndc), dopo due ore di attesa, sono stati invitati a ripresentarsi in un’altra giornata. Poiché l’unico infermiere destinato al Centro Trasfusionale di Tempio non era presente”. E’ opportuno anche evidenziare che il Centro trasfusionale del Dettori, precisa il comunicato, dispone di un unico e solo infermiere abilitato ai prelievi e alle trasfusioni, dopo il collocamento in pensione di un altro infermiere già da due anni.

Consuetudine

Appare superfluo segnalare come la carenza di sangue che sta diventando una consuetudine a causa di episodi come quello di Tempio stia diventando ormai una consuetudine per il nostro territorio dove spessissimo gli interventi chirurgici programmati debbono subire delle battute di arresto mettendo in serio pericolo la vita di chi necessita del sangue”.

Pazienti in Attesa

Il comunicato, racconta a questo punto, la vicenda di due pazienti tempiesi bisognevoli di sacche di sangue per degli interventi chirurgici delicatissimi. “Interventi non ancora svolti, si legge nel comunicato, proprio a causa della carenza di sangue appartenente ai gruppi Arh negativo e Orh negativo”. Sebbene i donatori abbiano risposto in maniera positiva all’appello lanciato da parenti ed amici, con loro amara sorpresa, si sono visti mandar via. Dopo aver eseguito le visite mediche e giudicati idonei alla donazione.

Magistratura

“Un’opera meritoria quella dei donatori. Fiaccata invece da vicissitudini e piccinerie che, scrive il comunicato, auspichiamo vengano stroncate da chi di dovere. Prima di costringerci come Volontari Avis a segnalare tali disservizi alla magistratura. Perché valuti le responsabilità in capo a chi ha il preciso dovere e obbligo di gestire il servizio di importanza vitale”.

Related posts
Attualità

Paratissima arriva a Tempio e trasforma i suoi palazzi

AttualitàAvvisi

Disservizi Abbanoa per Tempio e comuni limitrofi

Attualità

Celebrato domenica 28 luglio il 36 esimo anniversario della strage di Curragghja

Attualità

Replica Unione dei Comuni Alta Gallura a Cooperativa Tramuntana

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *