Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

AttualitàCronaca

Il Serd sarà spostato nell’Ex Inam

Il Serd sarà spostato nell’Ex Inam

Diversi ambulatori potrebbero essere trasferiti nella decentrata RSA di Via Oschiri. Preoccupazione e malumore a Tempio.

L’imminente trasferimento del Serd (Servizio per le tossicodipendenze) sta suscitando una serie di proteste bipartisan. Attualmente sito in Via Sardegna verrà spostato nei locali dell’ex Inam; posti a Valle del Paolo Dettori e a fianco all’Istituto Tecnico per Ragionieri e Geometri “Don Gavino Pes”. Il malcontento si manifesta sia a livello politico; sia da parte dei cittadini comuni (soprattutto le famiglie degli studenti che frequentano l’Istituto Tecnico); sia da parte degli operatori che a diverso titolo operano nell’ex Inam.

Scelta finanziaria

La scelta dell’Ats, dicono in tanti (che per ovvie ragioni di carattere disciplinare non possono apparire, pur dimostrando apertamente la loro contrarietà); è una scelta scellerata adottata semplicemente per motivi di carattere finanziario. Praticamente l’Ats non vuole più pagare l’affitto nei locali di Via Sardegna, (centrali ma al tempo stesso abbastanza discreti); per sistemare lo stesso servizio, difficile e a volte problematico, accanto ad una scuola e in uno stabile frequentato quotidianamente da centinaia di utenti.

Ambulatori

Nell’ex Inam che è sede del Distretto sanitario di Tempio, trovano spazio anche gli ambulatori più diversi, quello dentistico, quello di medicina, il dermatologico e l’oculistico, solo per ricordarne alcuni. Sempre negli stessi locali, trovano spazio, fra gli altri, anche gli uffici per la scelta dei pediatri, del medico di base, per le guardie mediche e per le guardie turistiche, per le patenti di guida, per l’igiene pubblica con ovviamente i rispettivi impiegati che pare siano costretti a stringersi e ad ammassarsi in un piano ancora da determinare, per fare posto ai, purtroppo, numerosi pazienti del Serd che meriterebbero invece una attenzione particolare ed anche un giusto diritto alla privacy.

Ex Inam fracassato

“La cosa più assurda è che per fare spazio al Serd, in un luogo sicuramente inadatto, come hanno fatto notare ieri mattina alcuni amministratori comunali che protestavano per la decisione unilaterale dell’Asl, la stessa avrebbe pensato di trasferire la “Sezione Vaccinazioni nei locali della Residenza Sanitaria Assistita, a valle di Murinu, fuori città, sulla strada per Oschiri”. Lontana e disagiata. Non raggiungibile certamente con una passeggiata ,(così come sono i locali dell’Ex Inam, poco distanti dal Parco delle Rimembranze e dal Centro) e sicuramente disagiata per mille motivi.

Malumori e proteste

Inutile dire che la notizia sta suscitando malumori e proteste ed in tanti si augurano che questa volta si reclami davvero e non come si fece inutilmente, qualche anno fa, per il trasferimento degli Uffici Veterinari ad Aggius. Quando si abbaiò al vento, perdendo malamente anche la causa giudiziaria intentata contro i Cugini aggesi dall’allora sindaco Biancareddu.

Related posts
AttualitàCronaca

Olbia: Rom brucia rifiuti pericolosi

AttualitàCronaca

Arzachena: rinascita del centro col Piano strategico

AttualitàCronaca

La Maddalena: 19 lavoratori in nero, 7 denunciatI

AttualitàCronaca

Alghero: rapina in un noto bar del centro

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *