Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

AttualitàCronaca

Ats-Assl tranquillizza gli utenti sul trasloco del Serd

Il Serd sarà spostato nell’Ex Inam

Si terrà conto dei bisogni e delle necessità dei pazienti. “Il confronto sul trasloco del Serd, da un locale privato in Via Sardegna, nell’ex Inam, (di proprietà dell’Assl); è ancora in corso ed oltre al parere dei tecnici e degli operatori sanitari, terrà conto anche delle esigenze dei pazienti”.

Ad affermarlo è l’Ats-Assl di Olbia che: “tranquillizza gli utenti, in un comunicato stampa; in merito alle preoccupazioni emerse sul trasferimento del Serd (Servizio per le tossicodipendenze). Qualsiasi decisione assunta da Ats e Assl, dal punto di vista sanitario e tecnico, dice ancora il comunicato, terrà conto dei bisogni e delle necessità dei pazienti; nel quadro complessivo del sistema e della normativa”.

Dismissione del privato

Nel suo comunicato, l’Ats, illustra anche, a grandi linee, motivazioni e spirito che spingono gli amministratori della sanità pubblica in una direzione piuttosto che in un altra. La decisione del trasferimento rientra in un processo di valorizzazione del patrimonio immobiliare aziendale; avviato ormai da tempo con l’intento di una sua valorizzazione e per dismettere, secondo le normative vigenti in materia, locazioni non più idonee alle esigenze dei servizi offerti sul territorio. In questo processo, prosegue il comunicato dell’Ats-Assl Olbia, rientra l’abbandono della locazione sia di via Sardegna; sia di una struttura in Via Farina dove opera la Commissione Invalidi Civili. La Struttura logistica e valorizzazione del patrimonio, di concerto con le direzioni di Ats e della Assl di Olbia e con le Strutture sanitarie coinvolte, conclude il comunicato sta prendendo quindi in considerazione il trasferimento in altra sede di alcuni servizi presenti a Tempio, sia sulla base dei dettati normativi appena citati, sia per il miglioramento gestionale delle attività”.

Miglioramento gestionale

Ed è proprio sul mancato “miglioramento gestionale delle attività” che si sono concentrate le forti critiche dei cittadini e della Cisl Fp Gallura. Le contestazioni non riguardano lo spostamento del Serd da Via Sardegna, quanto piuttosto la scelta di dislocarlo al primo piano dell’ex Inam; trasferendo nel frattempo al terzo piano, “disagevole e mal servito dagli ascensori (quasi sempre guasti), mamme con i passeggini, persone con disabilità e  anziani”. Criticata anche la decisione di trasferire il Servizio Igiene Pubblica e dell’Adi dall’ex Inam nella Rsa di Mantelli. Decentrata oltre ogni limite dalla città e destinata a creare problemi di raggiungibilità  non indifferenti.  “Sarebbe stato invece molto più logico, suggerisce sommessamente la Cisl, portare il Serd nella Rsa di Mantelli dove ci sarebbe peraltro il rispetto rigoroso della  privacy dei pazienti che tale servizio impone.

Related posts
Attualità

Paratissima arriva a Tempio e trasforma i suoi palazzi

AttualitàAvvisi

Disservizi Abbanoa per Tempio e comuni limitrofi

Attualità

Celebrato domenica 28 luglio il 36 esimo anniversario della strage di Curragghja

Attualità

Replica Unione dei Comuni Alta Gallura a Cooperativa Tramuntana

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *