Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

Attualità

Tempio-Sassari: ira dell’Assessore Quargnenti

Tempio-Sassari: ira dell’Assessore Quargnenti

Con una brevissima conferenza stampa l’Assessore Comunale Francesco Quargnenti, (con deleghe alla Viabilità Urbana e Rurale, Polizia Locale, Sicurezza, Ambiente, Illuminazione Cubblica, Protezione civile, Agricoltura e Lavori pubblici), ha espresso, a nome anche di quella che ha definito “una  “moltitudine  di automobilisti imbufaliti”, il suo malcontento e la sua preoccupazione per l’isolamento in cui, l’Anas, ha precipitato, da un giorno all’altro, l’intera alta Gallura. “Isolandola  e allontanandola di fatto dal resto dell’Isola”. I lavori di rifacimento della pavimentazione della strada Tempio- Sassari, nel tratto tra la Femina Molta e Chiaramonti, hanno scaturito l’ira dell’Assessore Quargnenti.

Isolate migliaia di persone

“Circa 13 chilometri che di fatto, mal gestiti e male organizzati, stanno isolando migliaia di persone. Dato per scontato che i lavori devono essere fatti, dice ancora l’Assessore, c’è da sottolineare, però, che devono essere fatti “cum grano salis”. Organizzando i lavori, cioè, in modo tale da arrecare il minor disagio possibile per le popolazioni; che quotidianamente viaggiano non per diletto ma per lavoro. E considerando che molte volte viaggiano per necessità di cure mediche e ricoveri. Chi ora è costretto a recarsi a Sassari, da qualunque parte scelga di andarvi, deve mettere in conto un viaggio di circa due ore, due ore e mezza. Che si decida di passare per la vecchia mulattiera per Osilo, o attraverso Bulzi, Sedini, Castelsardo o Valledoria; solo per citare alcune, c’è sempre da mettere in conto questo tempo.  Una bazzecola cioè, dice furioso l’Assessore, se si considera che in tanti devono percorrerla anche due volte al giorno”.

Senso unico alternato

“Recentemente, racconta l’assessore Quargnenti, per motivi legati ai miei incarichi assessoriali, mi sono dovuto recare a Cagliari. In almeno due tratti della Carlo Felice in entrambi in sensi di marcia, ho trovato delle interruzioni  per lavori in corso che non mi hanno costretto a deviazioni. Semplicemente mi hanno imposto di viaggiare, a passo ridotto e su una sola corsia senza cioè poter fare sorpassi. Sulla Sassari – Tempio questo non sarebbe stato possibile, chiaramente. Mi chiedo però per quale motivo l’Anas non ha creato nel “tratto cantiere” il senso unico alternato, regolato dall’articolo 150 del Codice della strada, che pur creando qualche rallentamento, avrebbe evitato ai cittadini automobilisti di sobbarcarsi dai 30 ai 40 chilometri in più, a seconda del percorso per arrivare a destinazione.

Disattenzione

Davvero una grossa disattenzione dell’Anas che anziché essere al servizio della collettività, ancora una volta e da troppo lungo tempo ormai, ignora la collettività diventandone controparte.”

Related posts
Attualità

Finanziamenti negati ai disabili

Attualità

A Tempio una giornata di studio sulla Sclerosi multipla

Attualità

Rischio idraulico e idrogeologico per domenica 25 maggio

AttualitàCronacaPolitica

1640 firme per difendere il Dettori

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *