Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

AttualitàCronaca

Arrestato 32enne con “hashish afgano”

Olbia: arrestato 32enne con "hashish afghano"

Arrestato a Olbia, dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale Sassari Gruppo Olbia, un 32enne con l’accusa di detenzione ai fini spaccio di “hashish afgano”. La droga doveva essere venduta durante la festa di San Simplicio.

Assicurati alla gamba con del nastro adesivo e ben occultati sotto l’ampia tuta da ginnastica indossata, il soggetto, aveva tre panetti da cinquanta grammi l’uno di hashish; sostanza stupefacente prodotta dalla lavorazione della pianta di marijuana, ma il cui principio “drogante” è esponenzialmente più elevato.

A richiamare l’attenzione degli operanti il tentativo dell’uomo di defilarsi dal controllo; cambiando bruscamente direzione alla vista delle unità cinofile antidroga.

L’atteggiamento nervoso del soggetto, raggiunto e fermato dai militari, “guidati” dai pastori tedeschi antidroga Zatto e Semia entrati “in allarme” già da diversi metri di distanza, hanno convinto i militari ad approfondire il controllo.

La qualità della sostanza, eccezionalmente resinosa, ha permesso ai militari di ricondurla al cosiddetto “hashish afgano”. Droga sempre più spesso sequestrata da cui è possibile ottenere un numero elevatissimo di dosi poiché potente più del doppio rispetto alla originaria pianta di cannabis da cui deriva.

Come emerso dalle successive indagini esperite, l’uomo avrebbe dovuto spacciare la sostanza presso il parco Fausto Noce di Olbia; centro nevralgico dei festeggiamenti di San Simplicio.

Tratto in arresto è stato condotto presso il carcere di Bancali a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tempio Pausania.

Related posts
AttualitàEventi

Rete Europea sul Mercato del Lavoro a Tempio

AttualitàEventiGiovani

Oktobeer Fest a Tempio

AttualitàCulturaEventiGiovani

Fidali del '75 all’opera per raccogliere fondi

AttualitàAvvisi

Iniziano i colloqui per assunzioni nel Servizio Civile

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *