Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

Attualità

Infiorata a Tempio Piazza San Pietro

Singolare iniziativa dell’Associazione ColorArt guidata dall’Ingegnere Manuel Marotto.

Usati mirabilmente elementi decorativi creati appositamente come reinterpretazione della tessitura dei tappetti sardi.

L’associazione ColorArt, guidata dall’ingegnere Manuel Marotto, ormai nota in Sardegna per le sue creazioni a volte ardite, qualche volta discusse, ma sempre degne di nota e di grande pregio, in occasione della Festività del Corpus Domini, ha realizzato una “Infiorata”, dipingendo il grande piazzale in granito, tutto attorno alla Cattedrale di San Pietro, con elementi decorativi creati appositamente su modello di design dello stesso Marotto come reinterpretazione della tessitura dei tappetti sardi.

Unanimi consensi. L’iniziativa, realizzata nel corso di una notte dai ragazzi della ColorArt, ha suscitato ammirati ed unanimi commenti e già da ieri mattina, in città era un via vai di turisti alla ricerca dell’inquadratura più suggestiva.

Ringraziamento del Vescovo. Parole di ringraziamento sono state espresse, al termine della processione del Corpus Domini, dal Vescovo, monsignor Sebastiano Sanguinetti e dal parroco della Cattedrale,  monsignor Antonio Tamponi. “Dopo anni in cui la città ha perso la tradizione cristiana di abbellire le strade con addobbi galluresi e sardi, in genere, per la processione più importante del cattolicesimo quale è il  Corpus Domini, dichiara il parroco, ho chiesto all’ingegner Manuel Marotto, artefice di altre belle iniziative in occasioni di eventi, di dar vita ad un progetto che ricordasse i fiori, la sardità e  la tradizione. ColorArt, scrive il parroco in una breve nota, non poteva fare  di meglio. Ha realizzato uno splendore, grazie anche all’opera generosa di tantissimi i giovani.”

Manuel Marotto. “L’infiorata, nata come omaggio per la solennità della festa ed, (essendo Tempio Città episcopale), anche come atto di ossequio a monsignor Sebastiano Sanguinetti, scrive Manuel Marotto, ha insita nella sua origine la tematica artistica immortalata nella battitura del tappeto sardo in generale ed in particolare nel pregiato tappeto aggese. Un progetto più ampio, anticipa Manuel Marotto, che si riserva di illustrare più ampiamente l’dea, teso a valorizzare con ulteriori iniziative Tempio, Città di Pietra”.

Related posts
Attualità

Reazioni politiche al ritrovato accordo all’interno della maggioranza

Attualità

In Città, si ricompatta la maggioranza consiliare

Attualità

Silenzio dell’Anas dopo la rinuncia dell’Impresa Imp di Carloforte ai lavori su Monte Pinu

Attualità

Il Pd tempiese attacca la giunta.

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *