Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

Attualità

Faber Festival omaggio della città di Tempio

Il 16 luglio in Città un Inno alla libertà artistica e di pensiero.

Momento Clou il Concerto di Vittorio De Scalzi in Piazza Gallura alle 21,30. Ingresso libero.


Il 16 luglio Tempio ospiterà Faber Festival, un omaggio della città di Tempio a Fabrizio de André.


Concerto. Il cuore della manifestazione sarà il Concerto dal titolo “Il Suonatore Jones” del grande Vittorio De Scalzi, monumento del Rock progressive italiano, che si esibirà alle ore 21.30 in piazza Gallura accompagnato dai musicisti Edmondo Romano (sax, clarinetto, low whistle, mizmar, cornamusa, ocarina, flauti) e Andrea Maddalone (chitarre, cori).  Sarà una performance dal carattere acustico, in un viaggio lungo cinquant’anni.

New Trolls. Dagli esordi con i New Trolls in piena epoca beat, al periodo di ‘Senza orario, senza bandiera’ composto con De Andrè, alla produzione per grandi artisti della scena italiana, sino agli ultimi lavori da solista. Il tutto sarà inserito in una sorta di “anima genovese” dove troveranno spazio particolari versioni delle più significative canzoni di Fabrizio de André. L’ingresso al concerto è gratuito.

Eventi pomeridiani. Ma ad omaggiare Faber e lo spirito del suonatore Jones durante la giornata saranno numerosi altri artisti: alle ore 18.30 per le vie del centro storico la Banda musicale città di Tempio aprirà il festival con un originale repertorio esclusivamente De Adreiano. A seguire, in piazza Faber, a partire dalle 19.00, sarà la volta delle proposte musicali di talentuosi artisti galluresi: la cantautrice Daniela Pes, reduce dai recenti successi ottenuti ai premi Andrea Parodi 2018,  Musicultura, Nuovoimaie e il premio dei premi al Mei Fest, accompagnata  dal chitarrista Federico Beeside, interpreterà alcuni brani di autori internazionali  cui De Andrè si ispirò durante il suo percorso artistico: Bob Dylan, Leonard Cohen, Brassense; il Melting Pot Quartet invece, con la voce e la chitarra di Mauro Savigni, il violino di Andrea Scanu, le percussioni di Matteo Pipia e il basso di Gavino Paddeu, reinterpreterà i più noti successi della produzione de andreiana degli anni 70 e 80.  https://youtu.be/Jqke6275ff0

Related posts
Attualità

Reazioni politiche al ritrovato accordo all’interno della maggioranza

Attualità

In Città, si ricompatta la maggioranza consiliare

Attualità

Silenzio dell’Anas dopo la rinuncia dell’Impresa Imp di Carloforte ai lavori su Monte Pinu

Attualità

Il Pd tempiese attacca la giunta.

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *