Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

Attualità

Approvato primo lotto funzionale nel compendio Pischinaccia- Rinagghju.

Il progetto illustrato al Consiglio Comunale dal consigliere Anna Paola Aisoni su invito dell’assessore Francesco Quargnenti.

Il Consiglio comunale, riunito venerdì 12 luglio in seduta straordinaria ed urgente, fra gli altri argomenti discussi, (ratifiche di delibere di giunta, approvazioni di convenzioni, e diverse varianti urbanistiche), ha approvato all’unanimità l’autorizzazione per l’avvio del 1’ lotto funzionale del progetto definitivo nel Compendio di Rinagghju. L’argomento dopo essere stato introdotto brevemente dall’assessore Francesco Quargnenti, su invito dello stesso assessore, è stato illustrato, con suo grande orgoglio e comprensibile soddisfazione, dal consigliere Anna Paola Aisoni che, a suo tempo,(quando era vicesindaco, assessore all’urbanistica ai lavori pubblici, all’edilizia privata e alla programmazione territoriale), al progetto Rinagghju si era dedicata con grande determinazione sino ad arrivare all’attuale momento. “L’approdo in consiglio comunale del progetto esecutivo della riqualificazione, in chiave inclusiva, del Compendio di Rinagghju, ha detto, fra le altre cose, Anna Paola Aisoni, costituisce un passo importante per la nostra città. Un progetto ambizioso per importo economico, (circa 3 milioni di euro), per contenuti innovativi in ambito territoriale (parco inclusivo), e, non ultimo, per l’approccio condiviso con i portatori di interesse che ne ha caratterizzato tutto l’iter procedurale fin dalla fase embrionale. Questo progetto, ha dichiarato ancora Anna Paola Aisoni, è stato avviato dai primi giorni di mandato amministrativo, (luglio 2015), e rappresenta motivo di orgoglio e soddisfazione personale per chi, come me, nel ruolo di assessore ai lavori pubblici e vicesindaco, ha seguito dai primi momenti, (sino a quando fui repentinamente privata delle deleghe), tutto l’iter per l’ottenimento del copioso finanziamento. Dai tavoli all’Unione dei Comuni con gli altri sindaci, ha ricordato ancora l’ex vice sindaco, alle interlocuzioni con il centro di programmazione regionale a Cagliari. E’ stato un percorso lungo e faticoso ma che, senza ombra di dubbio, è valso la pena affrontare per restituire alla città il luogo simbolo di Tempio con la dignità e la valenza che merita”. La discussione dell’ordine del giorno era iniziata, invece, con le interrogazioni e le interpellanze delle due minoranze, alla giunta sui più disparati argomenti. Nell’ordine sono intervenuti Antonio Balata, ( Tempio Libera), Daniela Campra, Sebastiana Carta e Antonio Addis (Ripensare Tempio). Ad alcune interrogazioni è stata data immediata risposta per altre la risposta è stata rinviata alla prossima riunione che dovrebbe svolgersi, per legge, entro il 31 di luglio.(a.m.)

Related posts
Attualità

Per le donne mastectomizzate bracciali elastico-compressivi inaccessibili

Attualità

Le minoranze consiliari spronano la giunta con diverse interrogazioni.

Attualità

Cambio al vertice dei Commissariati di Pubblica Sicurezza di Olbia e Porto Cervo

Attualità

Al Via il restyling della città

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *