Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

Attualità

Le minoranze consiliari spronano la giunta con diverse interrogazioni.

Opere importanti incompiute,,decoro cittadino inesistente, strade abbandonate, disacriche nelle periferie.

Antonio Balata , capogruppo diTempio Libera. Dopo 36 anni la tragedia di Curragghja non ha insegnato niente agli amministratori .

Diverse e circostanziate le interrogazioni che le due minoranze consiliari, Tempio Libera e Ripensare Tempio, hanno presentato alla giunta in apertura dei lavori del Consiglio comunale riunito, venerdì, in seduta straordinaria ed urgente. Ad aprire la serie è stato il capogruppo Antonio Balata di Tempio Libera che, con molta franchezza, presentando la sua prima interrogazione, ha detto di avere cambiato alla stessa solo la data. “E’ la stessa interrogazione infatti, che ho presentato pari pari nell’estate scorsa, spiega il medico”. Balata dopo avere ricordato la tragedia sulla collina di Curragghja il 28 luglio di 36 anni fa che provocò la morte  nove persone ed il ferimento di molte altre su una collina trasformata in discarica, senza insegnarci nulla, lamenta scarsità di attenzione nel rispetto delle norme antincendio. “Nei fatti, scrive Balata, a dare il cattivo esempio è la stessa Amministrazione, mantenendo in condizioni di degrado le periferie e non curando le strade di propria competenza”. In un’altra interrogazione, Balata, riferendosi all’avio in Sardegna delle rete di distribuzione del gas chiede notizie sull’impianto di stoccaggio e distribuzione nella nostra città, caduto da moltissimo tempo nel silenzio più assoluto. Sullo stesso argomento hanno presentato interrogazione anche i consiglieri di Ripensare Tempio, Antonio Addis, Daniela Campra, e Sebastiana Carta. Gli stessi hanno chiesto anche informazioni sui lavori fermi alla Caserma Fadda, su Piazza XXV aprile, sulla strada Tempio –Bivio Aglientu, sul Centro di aggregazione sociale( chiuso da molti mesi nonostante promesse diverse), sulla Comunità di accoglienza per minori da anni puntualmente inserita dalla giunta, ad inizio anno, nelle cose in fase di “imminente” realizzazione.

Related posts
Attualità

Reazioni politiche al ritrovato accordo all’interno della maggioranza

Attualità

In Città, si ricompatta la maggioranza consiliare

Attualità

Silenzio dell’Anas dopo la rinuncia dell’Impresa Imp di Carloforte ai lavori su Monte Pinu

Attualità

Il Pd tempiese attacca la giunta.

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *