Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

Attualità

Andrea Biancareddu chiede le dimissioni del Direttore dell’Assl di Olbia e del Direttore delle Chirurgie dei tre ospedali galluresi.

La richiesta dopo l’episodio del “Chirurgo motociclista”, intervenuto volontariamente  su una paziente di Tempio mentre era in vacanze.

“Antonella Virdis e Luigi Presenti, (rispettivamente, Direttore dell’Assl di Olbia e Direttore della Chirurgie dei tre ospedali galluresi), dopo l’episodio del “Chirurgo motociclista”, intervenuto volontariamente  su una paziente di Tempio mentre era in vacanze in tutt’altra parte dell’Isola, devono avere il coraggio civile e la dignità professionale di dimettersi volontariamente dal loro incarico, prima che altri lo decidano per loro”.

Andrea Biancareddu. A scriverlo, in un comunicato durissimo, è l’Assessore regionale alla pubblica istruzione Andrea Biancareddu, “furibondo, scrive, come ex sindaco di Tempio prima, e come Amministratore regionale poi. I due, prosegue l’onorevole, sono stati assunti dal precedente Direttore generale dell’Ats Sardegna, Fulvio Moirano che, fortunatamente e con grande sollievo dei sardi, ha fatto le valigie. Altrettanto dovrebbero fare loro, dopo il disastro della Sanità gallurese, evidenziatosi qualche giorno fa con l’intervento a Tempio di un Chirurgo motociclista. 

Giuramento di Ippocrate. Una persona che spero di poter incontrare e ringraziare personalmente, quanto prima, per l’alto senso con cui ha prestato fede al Giuramento di Ippocrate. Che non prevede certamente gli orpelli burocratici dietro i quali i due destinatari di questa mia esternazione, si sono sempre nascosti”. L’esternazione dell’Assessore regionale è riferita ovviamente alla vicenda della signora 92 enne di Tempio, (paziente Adi quindi intrasportabile), cui, da tempo, doveva essere sostituita a domicilio la valvola usurata dell’apparecchio, (Peg), che consente la sua nutrizione, richiesta mai presa in considerazione dall’Assl di Olbia,

Ringraziamenti. “Mentre ringrazio il Chirurgo-motociclista e gli amici motociclisti tempiesi che l’hanno sensibilizzato alla vicenda, con profondo rammarico per quanto ha subito dall’Assl di Olbia, chiedo scusa alla signora e alla sua stimata famiglia”. Riferendosi al fatto che l’Assl di Olbia che non aveva mai risposto alle richieste e alle sollecitazioni della famiglia e che, subito dopo la notizia dell’intervento, ha telefonato per dire che gli interventi di quel tipo si effettuano, previ accordi,  al Giovanni Paolo II nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì, Andrea Biancareddu scrive: “la telefonata è la dimostrazione esatta dell’incapacità dei due a ricoprire l’attuale ruolo. La signora era e rimane intrasportabile. Quanto è successo non ammette nessuna giustificazione.

Dimissioni. I due responsabili non possono ricoprire l’incarico che hanno e devono dimettersi prima che altri li dimettano”. Biancareddu assicura, infine, che su questa vicenda intende arrivare sino in fondo. “Sono finiti i tempi, scrive, in cui i “medici burocrati” avevano sempre ragione. La gente ha necessità di assistenza e noi gliela dobbiamo garantire sempre”!

Related posts
Attualità

Paratissima arriva a Tempio e trasforma i suoi palazzi

AttualitàAvvisi

Disservizi Abbanoa per Tempio e comuni limitrofi

Attualità

Celebrato domenica 28 luglio il 36 esimo anniversario della strage di Curragghja

Attualità

Replica Unione dei Comuni Alta Gallura a Cooperativa Tramuntana

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *