Segui la diretta STREAMING del canale digitale 217

AttualitàCronaca

Arzachena investe sull’ambiente

Arzachena investe sull'ambiente per unire costa e centro urbano

Approvate le linee di indirizzo per una nuova oasi verde attrezzata lungo il rio San Giovanni.

Il Comune di Arzachena investe ancora sull’ambiente con lo scopo di unire costa e centro urbano. Fissando le linee guida per la realizzazione del Parco fluviale Saloni – Lu Mulinu – Arzachena; la cui progettazione sarà affidata a professionisti esterni all’ente entro novembre. L’iniziativa punta, pertanto, a promuovere l’entroterra, ad ampliare e differenziare l’offerta turistica; oltre che ad offrire nuovi spazi verdi ai cittadini con variegate opportunità di svago e benessere a contatto con la natura

Il commento del Sindaco Ragnedda

“Con il percorso naturalistico Saloni – Lu Mulinu, Arzachena muove un passo ulteriore verso un turismo più sostenibile – afferma il sindaco Roberto Ragnedda -. L’obiettivo principale è, soprattutto, creare un meccanismo virtuoso che possa legare il centro urbano alla costa. Mettere in risalto risorse naturali e bellezze paesaggistiche su cui, finora, non si è mai investito in modo organico; e che, invece, hanno potenzialità importanti in termini di attrazione dei flussi turistici e sviluppo del territorio”.

Il commento del delegato all’ambiente Occhioni

“Il progetto ha l’obiettivo valorizzare il tratto del rio San Giovanni e l’area fluviale circostante che ricadono nei confini comunali. In questo modo si potrà offrire ai cittadini e visitatori un ambiente funzionale. E’ importante coniugare spazi verdi e aree attrezzate per lo svago, il relax e le attività sportive (bici, canoa, kajak o trekking) -spiega il delegato all’Ambiente, Michele Occhioni -. Il progetto integra i 5 ettari di terreno confiscati alla mafia situati alla foce del fiume a Cannigione; e prevede il recupero del vecchio mulino in pietra. L’idea è di trasformarlo in un centro di documentazione e comunicazione multimediale dedicato alle attività di sensibilizzazione sull’ambiente e lo sviluppo sostenibile, sulla valorizzazione e tutela della biodiversità”.

L’iniziativa contribuisce, inoltre, a garantire un controllo costante dell’area, considerata particolarmente sensibile, in termini di mitigazione del rischio idrogeologico. 

Arzachena: destinazione green

In una visione più ampia di Arzachena come destinazione green, dal 2018 l’Amministrazione comunale ha avviato le procedure per la valorizzazione di altre 2 aree di pregio.

La prima è quella del percorso naturalistico Capizzal di Ponti – Li Conchi, presentato lo scorso gennaio e la cui progettazione è stata affidata la scorsa settimana. È  un percorso in 9 tappe che costeggia a est il centro urbano e offre la possibilità di ammirare rocce monumentali, fauna e flora locale con collegamenti ad aree relax-picnic, punti informativi e segnaletica diretta al centro storico.

La seconda mira alla tutela del litorale arzachenese con l’idea di creare un parco nel promontorio di Capriccioli. Una prima fase è stata concretizzata a luglio 2018 con la pubblicazione del nuovo appalto di pulizia e tutela delle spiagge libere. Il progetto include l’installazione di passerelle in legno, l’introduzione di doccette lava piedi e interventi di pulitura del sottobosco. Lo scopo è accendere i riflettori sulla necessità di salvaguardare le zone costiere più fragili, partendo proprio da Capriccioli, località tra le più esposte al carico antropico nel periodo estivo.

Arzachena investe sull'ambiente
Related posts
AttualitàEventi

Rete Europea sul Mercato del Lavoro a Tempio

AttualitàEventiGiovani

Oktobeer Fest a Tempio

AttualitàCulturaEventiGiovani

Fidali del '75 all’opera per raccogliere fondi

AttualitàAvvisi

Iniziano i colloqui per assunzioni nel Servizio Civile

Vuoi collaborare con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *