Radio Tele Gallura, con l’iscrizione nel Registro della Cancelleria del Tribunale di Tempio Pausania, nasce il 14 aprile del 1976 come Giornale Parlato a cura di Angelo Mavuli.

Angelo Mavuli è un giornalista pubblicista che si avvarrà anche della collaborazione di Giuseppe Cancedda, indimenticato giornalista professionista ed entrambi tempiesi.

Lo scopo dichiarato dell’emittente era e rimane quello di dare


VOCE A CHI NON HA VOCE


Inizialmente, le trasmissioni, di poche ore al giorno, venivano irradiate dal sottotetto dell’Esit con un programma cult che si chiamava le “Vostre Canzoni”.

Successivamente la redazione fu trasferita in Via Roma n.56, di fronte alla storica Chiesa di Santa Croce, al terzo piano di una antica palazzina. Da quella sede, prima ed unica emittente del Nord Sardegna e del Sud della Corsica, Radio Tele Gallura, per 19 anni ha irradiato i suoi programmi di intrattenimento, cultura,  informazione  e musica.
Dopo 19 anni, impossibilitata  a rispettare le pesanti clausole economiche imposte dalla Legge Mamì sul sistema radiotelevisivo che cancellò in Italia, migliaia di emittenti libere che avevano il solo torto di dare voce a chi voce non ne aveva, cessò le trasmissioni radiofoniche.

La testata giornalistica però continuò a mantenere attiva l’iscrizione, presso la Cancelleria del Tribunale di Tempio. Grazie alle possibilità concesse dal digitale terrestre, la testata riprende l’attività giornalistica non più radiofonica ma televisiva,  così  come il suo nome indicava e sognava sin dalla sua creazione, il 26 novembre del 2008. Data in cui, mantenendo lo stesso numero cronologico, 437 del 14 aprile del 1976, RTG viene rinominata dalla Cancelleria del Tribunale di Tempio.


RADIO TELE GALLURA – GIORNALE TELE PARLATO


La testata riprende l’attività giornalistica grazie  alla prodiga e generosa Jolly TV S.R.L., concessionaria del diritto d’uso della frequenza UHF CH 33, nel “Mux” di Gallura Channel come supporto della stessa sul territorio dell’Alta Gallura.

Nel suo palinsesto sono presenti:

  • Incontri, dibattiti e confronti su argomenti di interesse generale.
  • Riunioni integrali di Consigli Comunali.
  • Conferenze stampa su eventi culturali, sociali e sportivi.
  • Documentari sulla Sardegna.
  • Messaggi pubblicitari commerciali.
  • Avvisi gratuiti istituzionali, per associazioni, enti, comitati e società sportive.

Principio fondante di Radio Tele Gallura, grazie a quanti a titolo munifico ci hanno operato, operano e continueranno ad operare era e rimane LA LIBERTA’ di accesso per TUTTI, senza esclusione di sorta.

Nel pieno rispetto di tutti

Ma al tempo stesso, LIBERI di esprimere le proprie idee, il dissenso e la partecipazione.

A viso aperto, senza nascondersi nell’ombra dell’anonimato, senza paura dei ricatti e delle minacce che non hanno mai scalfito la volontà di tutti gli operatori.

LIBERI, piaccia o non piaccia, di essere LIBERI

Buona e libera navigazione.